THE MIGRANT CHILDREN

Personale di Greta Cencetti. Dal 13 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014 – Saletta dell’Arte. Inaugurazione: venerdì 13 ore 18.00 – ingresso libero

Dal 13 dicembre al 26 gennaio la saletta dell’Arte del Galata Museo del Mare ospita “THE MIGRANT CHILDREN”, personale di Greta Cencetti che espone 30 dipinti raffiguranti bambini, figli del periodo della Grande Depressione americana, con riferimento ai luoghi e agli oggetti della memoria. All’inaugurazione, venerdì 13 alle 18 ingresso gratuito, partecipano: Maria Paola Profumo, Presidente Mu.MA; Carlo Calissano, Segretario Generale Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione Onlus ; Anna Maria Saiano, Console degli Stati Uniti d’America a Genova; Gianni Franzone,Wolfsoniana.
Durante gli anni trenta, negli Stati Uniti d’America, vi furono grandi migrazioni interne che videro lo spostamento di migliaia di persone alla ricerca di un lavoro che potesse garantire la sopravvivenza di infiniti nuclei famigliari. Queste persone andarono incontro ad un’avventura difficilissima patendo stenti, disillusione e dolore. La mostra “The Migrant Children” è un tributo ai bambini di queste famiglie migranti, alla loro bellezza, alle loro pene, alla loro infanzia perduta.

Un punto di riferimento costante per la documentazione e la rappresentazione di situazioni e bambini è stato l’immenso lavoro svolto dai fotografi del Farm Security Administration, istituzione nata proprio per documentare la crisi del 1929 negli Stati Uniti.
Greta Cencetti vive e lavora a Genova dove ha conseguito il diploma di Belle Arti all’Accademia Ligustica. Ha collaborato con la New York University in “Creativity” laboratorio di arti figurative. Si è specializzata nell’illustrazione di libri illustrati ma affianca questa attività a quella di scrittrice e pittrice. Ha progettato scenografie e costumi per il teatro. Ha realizzato i dipinti, progettato le vetrate e la statua lignea della Cappella dell’ordine Salesiano di Genova. Per l’Università di Genova (DIST) ha fatto studi storici e realizzato le illustrazioni per un cd-rom sulla Storia di Genova nel 15′ secolo.
Dal 1990, anno di uscita del suo primo libro, ha pubblicato decine di titoli in diversi paesi del mondo. I suoi lavori sono stati esposti in gallerie pubbliche e private in Italia, Germania, Gran Bretagna e Cina.

La mostra “The Migrant Children”, rientra nel filone delle grandi migrazioni, ampliamente trattato all’interno del MeM Memorie e Migrazioni, padiglione allestito al 3° piano del Museo che racconta al pubblico la storia delle migrazioni italiane e straniere. L’allestimento, 1200 metri quadrati ed oltre 40 postazioni multimediali, attraverso ricostruzioni ambientali ricorda le destinazioni molto diverse degli italiani: quelle urbane, come la Boca, il coloratissimo quartiere di Buenos Aires ma anche quelle rurali, a volte perse nella foresta, come in Brasile, per terminare in quella più nota, Ellis Island. L’ultima sezione, per la prima volta in una sede culturale istituzionale permanente, è dedicata all’ immigrazione in Italia.

La visita alla Saletta dell’Arte del Galata Museo del Mare, nata nel 2005 grazie al contributo dell’Associazione Promotori Musei del Mare onlus, è inclusa nel biglietto e negli orari del museo. Da martedì a venerdì h. 10.00 – 18.00 (ultimo ingresso h. 17.00) sabato, domenica e festivi h. 10.00 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18.00) lunedì chiuso. Il prezzo del biglietto Galata + Nazario Sauro è 17 Euro per gli adulti, 12 Euro per ragazzi, 14 Euro ridotti. Il prezzo del biglietto senza sommergibile è di 12 Euro Adulti, 7 Euro per ragazzi, 9 Euro ridotti.

Recapiti per informazioni al pubblico:
tel. 0102345655 – info@galatamuseodelmare.it  – www.galatamuseodelmare.it

Ufficio Stampa Costa Edutainment Galata Museo del Mare:
tel. 0102345322; stampagalata@costaedutainment.it