Mostra “Itinera” dell’artista loanese Rosa Maria Scala 23/03 » 28/04

Loano-Itinera-Rosa-Maria-ScalaSabato 23 marzo, a Loano, alle 17, nella Palazzo Doria sarà inaugurata la mostra “Itinera” dell’artista loanese Rosa Maria Scala, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.

Nella grande sala del piano nobile del palazzo comunale sarà allestito un percorso composto da otto grandi teloni, tre installazioni e da una sezione dedicata a piccole tele. La mostra “Itinera” rappresenta una nuova tappa del viaggio artistico di Rosa Maria Scala, un work in progress dettato dal continuo movimento insito nella sua pittura. Punto di partenza sono i teloni da trasporto che la pittrice ha scelto di far rivivere come opere d’arte, attraverso la trama dei colori.

“Ho iniziato a disegnare a carboncino nel ’73, avevo quindici anni, e sono passata al colore nel 76’. – Racconta la pittrice – Nel 1997 è iniziato il lavoro sui “teloni” da trasporto che possedeva mio padre, Maestro d’ascia, già dagli anni ’40, quando lavorava nel porto di Genova. Erano i teloni che aveva utilizzato nel suo lavoro per coprire la barche durante la fase di rimessaggio e in seguito per la raccolta delle olive. Nascono così i “Teloni di Mare”, dipinti nel loro vissuto con colori capaci di far riaffiorare il tempo trascorso vicino al mare. In seguito, finiti i teloni di mio padre, sono andata in cerca di altre superfici simili, e ho trovato i teloni da trasporto usati sui treni e sui camion. In questi materiali ho letto il vissuto della terra, il viaggio attraverso tanti paesaggi diversi.”

Negli anni successivi l’artista si è avvicinata ad altri materiali quali la carta, il cartone, la yuta, il legno, la ceramica, la stoffa, i materiali reciclati. Ma i teloni tornano nel percorso artistico di Rosa Maria Scala come testimoni, viaggiatori solitari che portano segni e cicatrici. La loro trama è rude e aperta all’insediarsi di nuove impressioni dettate dal tempo, dalle esperienze e dai luoghi. otto grandi teloni, tre installazioni e da una sezione dedicata a piccole tele.

La mostra “Itinera” fa vivere un nuovo viaggio, quello metafisico che conduce all’essenza delle cose attraverso il colore. La mostra sarà arricchita da tre installazioni, tre archetipi di donna: La Sposa (2009) realizzata con sacchetti di plastica e materiali da imballaggio, La Nomade (2010) realizzata con telone da trasporto e materiale da imballaggio, La Maga bianca (2013) realizzata con sacchi di plastica, nylon, rete, cannucce e sigilli per tappi.
Una sezione, infine, sarà dedicata alle opere micro realizzate su piccole tele.

La mostra resterà aperta fino al 28 aprile con il seguente orario: tutti i giorni dalle 17,30 alle 19,30 sabato e domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 17,30 alle 19,30. la mostra è inoltre visitabile negli orari di apertura degli uffici comunali.