Loano:I Concerti dei Turchini

Domenica 1 aprile, a Loano, prenderà il via l’edizione 2012 della rassegna “I Concerti dei Turchini”, organizzata dalla Confraternita delle Cappe Turchine con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.

Il programma di concerti di musica sacra saranno ospitati dall’Oratorio N.S. del SS. Rosario, piccola chiesa nel cuore della città, che conserva opere di grandi artisti dei secoli scorsi, come la grande cassa processionale della Visitazione della Vergine Maria a Elisabetta scolpita da Paolo Olivari, la pala d’altare raffigurante la Madonna del Rosario dipinta da Domenico Piola e alcuni artistici crocifissi di notevoli dimensioni. Il soffitto è decorato con stucchi in foglia d’oro e nella parte centrale vi sono due pregevoli dipinti del pittore senese De Servi.

Nell’anno 2004 è stata aperta al pubblico una quadreria nella quale sono esposti dipinti del ‘600, ‘700, ‘800 tutti a carattere sacro e antichi documenti risalenti ai Principi Doria.

Infine, l’Oratorio custodisce l’antico organo Agati, ritornato all’antico splendore grazie ad un minuzioso restauro eseguito nel 2003.

Ad inaugurare la stagione di concerti dedicati a “Le musiche dell’anima” sarà il Gruppo Vocale Ars Antiqua-Milano, diretto dal musicista Guido Milanese, che a partire dalle ore 17.00 eseguirà il concerto di canto gregoriano “Dalla Quaresima alla Pasqua”.

Il Gruppo vocale Ars Antiqua si dedica allo studio e all’esecuzione della musica di epoca medievale e umanistica. Il gruppo si caratterizza per l’esecuzione del canto gregoriano e degli altri repertori tardoantiche e medioevali aggiornato ai più recenti sviluppi della ricerca storica e musicologica. Il repertorio comprende il canto gregoriano e ambrosiano, musica medievale sacra e profana (tropi e sequenze, inni, repertori profani, monodici e polifonici), composizioni polifoniche medievali e quattrocentesche.

Tra i titoli di particolare interesse: il “Ludus Danielis” (circa 1160), il più importante esempio di teatro sacro medievale, la “Messe de Nostre Dame” di Machaut, la realizzazione di liturgie complete nei vari repertori. Nel 2004 il gruppo ha inciso il CD “Multae voces – Polifonie gregoriane” (Philarmonica) che propone una nuova immagine dei repertori liturgici tra tarda antichità e Medioevo.

Il gruppo, accompagnato dai musicisti Federico Bagnasco, Marcello Bagnasco, Gaetano Conte, Roberto Lizzio è diretto dal musicista Guido Milanese. Professore all’Università Cattolica di Milano e Brescia, Milanese è studioso di canto gregoriano, materia alla quale ha dedicato numerosi saggi e interventi a congressi internazionali. Ha studiato musica sacra a Roma, dove è stato allievo di Eugène Cardine, e lettere classiche a Genova, dove ha studiato con Francesco Della Corte.

La rassegna di musica sacra “Le musiche dell’anima” proseguirà fino al 5 gennaio 2013 con cinque concerti.

Sabato 16 Giugno, alle ore 21.00, ospite dell’Oratorio sarà il Maestro Alexander Romanovsky che presenterà il “Concerto di pianoforte” dedicato a musiche di A. Skrjabin e S.Rachmaninov. Sempre alle ore 21.00, il 26 agosto si terrà il concerto d’organo “Dio degli abissi, Signore delle acque”. La serata sarà dedicata a preghiere, canti e poesie del mare commentate dalle improvvisazioni organistiche del Maestro Stefano Rattini.

Due i concerti in programma nel mese di Settembre: “Inni e Cantici alla Madre di Dio” (15 settembre) eseguito dalla mezzo soprano Michela Bregantin accompagnata dalla pianista Gloria Gili e il “Concerto di clavicembalo” (22 settembre) dedicato a musiche di Carl Philipp Emanuel Bach e Domenico Scarlatti, eseguito da Emilia Fadini.

La rassegna si chiuderà il 5 Gennaio 2013, alle ore 17.00 con il concerto “Dal Natale all’Epifania”, mottetti di ispirazione mariana eseguiti dal gruppo Cantica Symphonia, diretto da Giuseppe Maletto.