Gli enfant prodige del jazz Cafiso e Rubino in concerto

dinorubino-550x300Torna ad animare la primavera loanese la rassegna musicale Giovani Concertisti, organizzata dall’Associazione Musicale Santa Maria Immacolata con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.

L’Associazione Musicale S.M. Immacolata, ha selezionato alcuni tra i migliori talenti della musica italiana, artisti che già godono di fama nazionale e internazionale. Appuntamento il 15 giugno al Chiostro di Sant’Agostino con l’esibizione degli enfant prodige del jazz il sassofonista Francesco Cafiso e il pianista-trombettista Dino Rubino.

Il sassofonista Francesco Cafiso è salito alla ribalta all’età di nove anni, tanto che Wynton Marsalis decise di farlo entrare giovanissimo nel suo sestetto per un tour europeo. Da quel momento il talento e la fama del giovane siciliano sono cresciuti in maniera impressionante e lo hanno portato a suonare con grandissimi musicisti: Hank Jones, Cedar Walton, Mulgrew Miller, Ronnie Matthews, Jimmy Cobb, Ben Riley, Ray Drummond, Reggie Johnson, Doug Sides Lewis Nash, James Williams, Joe Lovano, George Mraz, Joe Locke, Enrico Rava, Gianni Basso, Dado Moroni, Franco D’Andrea e moltissimi altri italiani ed americani.

Dino Rubino è un altro impressionante talento del jazz italiano che alla tromba alterna il pianoforte.

Nel 1994 durante un concerto del grande trombettista Tom Harrell rimase affascinato dalla tromba e decide di dedicarsi da autodidatta allo studio di questo strumento e del jazz. Nel 1996 ha frequentato i seminari di Siena Jazz tenuti da Paolo Fresu ed Enrico Rava. Nel 1998 è stato il miglior talento emergente del jazz italiano nel concorso Nazionale ”Massimo Urbani”.

A 20 anni la decisione di lasciare la tromba per ricominciare lo studio del pianoforte. Oggi a 27 anni è diplomato in pianoforte e da circa un anno ha ripreso a suonare la tromba. Non è un caso che i suoi musicisti di riferimento, oggi, come in passato, restano Miles Davis, Chet Baker e Keith Jarrett.. I due musicisti hanno inciso nel gennaio 2008 un disco per la Venus.