Bottega del racconto Bottega del Racconto: “Cosa vuoi che ti legga…” 07/04

A : Via Gozzano, dalle ore 15:30

Bottega-del-racconto-1024x587Torna, a Loano, Bottega del Racconto, iniziativa inserita nel progetto “Loano per la famiglia”, promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Loano.

La rassegna, organizzata dall’Associazione Compagnia dei Curiosi, si propone di dar vita a momenti di incontro e divertimento tra genitori e i figli e tra famiglie. L’idea è quella di proporre un pomeriggio alternativo: vivere in modo diverso la domenica, spegnere la televisione ed uscire di casa.

Saranno quattro gli appuntamenti di questa edizione e si svolgeranno nell’area del Campo solare, un luogo d’incontro ideale per le famiglie. Si tratta, infatti, di un’area verde, dove accanto allo spazio coperto, che fungerà da area spettacolo, c’è un’area gioco attrezzata per i più piccini.

Nel pomeriggio si alterneranno momenti di gioco libero, laboratori, organizzati in collaborazione con associazioni del territorio, e spettacoli teatrali scelti tra le migliori produzioni dedicate all’infanzia. Inoltre, nell’area sarà allestito un punto informativo sui servizi e le iniziative per le famiglie, uno spazio dedicato allo scambio o al regalo di vecchi giochi e un angolo del ricordo dove personaggi bizzarri cartonati attenderanno grandi e piccini per una foto ricordo della giornata. È previsto nel pomeriggio uno spuntino per riprendere le energie, che darà l’opportunità ai bambini di scoprire i sapori semplici delle “merende dei nonni”, grazie ai “prodotti tipici” locali, proposti dalla Condotta Slow Food di Albenga-Finale o i sapori dei prodotti del mondo Equo solidale, proposti dalla Bottega del Mondo di Loano.

Ogni appuntamento sarà legato ad un tema. Il 7 aprile, filo conduttore della prima domenica di divertimento sarà “Cosa vuoi che ti legga…riscopriamo il piacere della lettura insieme!”. Alle ore 15.30, la “città della fantasia” si animerà con il laboratorio “Le parole che volano” curato dal Teatro del Vento, che coinvolgerà i bambini nella costruzione di “maniche di vento” che consentiranno di entrare in contatto e di parlare con il cielo. Contemporaneamente si potrà riscoprire il piacere della lettura, attraverso uno spazio di libera lettura ad alta voce in cui saranno protagonisti bambini e genitori.

Alle 17, ci sarà una piccola pausa di ristoro con “Uno spettacolo di merenda” proposta dalla condotta Slow Food di Albenga-Finale. I più piccoli potranno assaporare “Pane e olio” e Per tutti da bere ci sarà l’acqua kilometri zero, offerta dalla ditta Acqua Minerale di Calizzano.

Alle 17.30, si alzerà il sipario su “Chi fa il tempo brutto oppure bello?” di e con Chiara Magri della Compagnia Teatro del Vento. Ispirato dalle parole del grande pedagogista francese J. Piaget, lo spettacolo di narrazione e teatro di figura inviterà i piccoli spettatori a contemplare, li incoraggerà a vivere il tempo dei giorni e delle stagioni nutrendosi anche di poesia e letture.

Ed ecco la storia. Al tempo felice in cui il sole parlava con i fiori ed il vento chiacchierava con le foglie viveva sotto terra il topolino Galileo. Questo curioso ed intraprendente roditore, deciso a fare il giro del mondo, cominciò a scavare lunghe gallerie sotterranee, ma quando un sasso gli cascò in testa da un buco vide per la prima volta il cielo. Topo Galileo dialoga come un filosofo: pone domande importanti sul tempo, sulla natura del sole, della luna, delle stelle, per fortuna il vento, i fiori e la terra gli rispondono e incoraggiano il suo viaggio intorno al mondo. Così il nostro eroe riceve in dono una valigia che contiene il solletico delle stelle, il colore delle foglie, il canto della luna, il calore del sole e il profumo dei fiori.