‘Animanauta’ mostra fotografica di Fabio Parisi. dal 2 febbraio al 9 marzo. Saletta dell’Arte

Inaugurazione sabato 1 febbraio ore 17.30 Testo esploso Dal 2 febbraio al 9 marzo 2014 la Saletta dell’Arte del Galata Museo del Mare ospita la mostra “Animanauta” di Fabio Parisi, ufficiale della Marina Mercantile e fotografo. L’esposizione, composta da 30 fotografie scattate tra il 2011 e il 2013 a bordo di navi mercantili tra il Mediterraneo, l’Atlantico, i Caraibi, l’Oceano Indiano e il West Africa, racconta di un mestiere, di uno stile di vita ai più sconosciuto o quasi: quello della Gente di Mare. All’inaugurazione, sabato 1 febbraio ore 17.30, oltre a Parisi sarà presente il duo “barche a torsio”, chitarra e voce che intratterranno il pubblico con canzoni in dialetto genovese. Ingresso libero.

“Gente di Mare: questo è lavoro da eroi. Eroi sconosciuti che vivono in una realtà separata, una realtà di cui quasi mai si parla, se non per tristi e isolati eventi. Eppure questi “vettori” dei mari condizionano direttamente o indirettamente la quotidianità terrestre. Il navigante lavora ventiquattro ore al giorno, sette giorni su sette e anche quando crede di riposare il navigante lavora. Lavora nell’incessante rollio della propria cuccetta, lavora nel cercare di mantenere un piatto in equilibrio mentre intorno tutto scricchiola, e nel beccheggio feroce le paratie gemono lamentandosi dei colpi di mare, che spietati continuano a ricordarci che qui, per mare, non si scherza.

E il viaggio sì, ebbene ancor ora ogni viaggio che compie una nave viene definito spedizione. Perché partire con una nave vuol dire muoversi tra continenti, passare dal caldo tropicale al freddo delle alte latitudini, attraversando mari tempestosi o commoventi cornici che solo il mare può regalare.

A migliaia le navi si muovono silenziosamente per il globo, e ognuna di esse porta con sé un microcosmo formato da individui distinti da ruoli e gerarchie ben precise, ma dalla comune ambizione: portare a termine l’impresa.
Partire per una spedizione, che può durare mesi, in cui si lasciano a terra vita, affetti, quotidianità, ha un carico di fascino difficilmente descrivibile. Malinconia e adrenalina si fondono, segnando indelebilmente le anime di questi prodi, forgiati nel salmastro, nel ferro e nella ruggine. Visi solcati dal vento e dagli spruzzi del mare, pelli bruciate dagli elementi, cuori temprati dalla lontananza e caratteri plasmati dal moto ondoso. Geneticamente modificati ormai, unici degni eredi di quel Poseidone che dal profondo degli abissi, ancora oggi, sempre sorride benevolo e gonfio d’orgoglio al loro solcare la superficie.” Testo a cura di Fabio Parisi.

La visita alla Saletta dell’Arte, fortemente voluta dall’Associazione Promotori Musei del Mare onlus, è inclusa nel biglietto e negli orari del museo. Fino al 28 febbraio, il Museo è aperto dal Martedì al Venerdì dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17), Sabato e Domenica dalle ore 10 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18). Dal 1 marzo, orario estivo con apertura tutti i giorni dalle 10 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18). Biglietto d’ingresso al Museo €12.00 adulti, € 7.00 ragazzi.

L’Associazione Promotori Musei del Mare onlus, da anni ricopre un ruolo attivo per lo sviluppo e la realizzazione di progetti e rinnovamenti che l’hanno resa sempre piu` importante riferimento per la cultura del mare e per una Genova piu` aperta al turismo.